Come Giocare a Pannelli e Foreste Sonore

I suoni ci toccano, ci attraversano, ci provocano emozioni, portano messaggi, causano sensazioni più o meno piacevoli; quindi la scelta di oggetti, l’organizzazione dello spazio, gli atteggiamenti degli adulti in risposta alle prime produzioni sonore dei bambini diventano di importanza fondamentale.

Occorrente
Assi di legno 60-70 cm di altezza, corde di nailon, campanelli, sonagli, coperchi, colla per legno, viti e tasselli, trapano per praticare i buchi.

Prima di assemblare la struttura in legno si praticano 5 fori passanti sulle due assi che formeranno la base e la parte superiore del telaio. Successivamente si realizza la struttura, provvista di piedistallo, alla quale vengono fissate le corde dopo avervi attaccato i materiali prescelti. Attrezzo particolarmente adatto per i più piccoli.

Risulta essere un vero e proprio angolo sonoro che permette di incentivare l’esplorazione e la scoperta dei suoni per aiutare i bambini che ancora non sanno camminare sia da parte dei bambini che già lo fanno. La facilità con cui si possono togliere e fissare le corde consente di cambiare spesso il tipo di materiale.

Queste attrezzature permettono un uso diversificato dei vari accessori presenti a seconda delle età dei bambini, delle loro abilità motorie e delle sollecitazioni proposte dai genitori. Ai bambini più grandi si possono proporre attività mirate al riconoscimento e alla discriminazione dei suoni e alla produzione di sequenze sonore.