Come Dimagrire nel Modo Giusto

Dopo aver a lungo parlato dei problemi relativi al peso, del peso forma e di alcuni consigli per avere un girovita al top, è opportuno fare qualche altra consideraizone sulla linea e i segreti per conservarla. Molte donne si chiedono come fare per contrastare il rallentamento del metabolismo una delle cause che porta a bruciare meno calorie.
Sul metabolismo basale non si può intervenire. Si può però aumentare il dispendio energetico con l’attività fisica e lo sport. Bisogna ricordare che la massa magra, muscolare consuma più energia rispetto a quella grassa: un corpo tonico consuma di più di un organismo in sovrappeso.

Alimentazione e sport
Occore dunque agire sia attraverso il movimento, che rafforza i muscioli, che mediante un’alimentazione in cui non devono mancare le proteine: carne, uova, pesce, latticini e legumi. Ma il segreto sta nell’equlibrio e nel dosare con meticolosità ogni portata e ingrediente: un pranzo competo dal primo al dolce più di certo pesare sulla bilancia, non tanto per le calorie che si assumono ma soprattutto per un problema di ritenzione idrica.
Questo accade quando nel menù sono protagonisti carboidrati ( pane e pasta e cibi ricchi di sale ( formaggi, insaccati, piatti unici elaborati ). Un classico è la pizza: è sana, gustosa ma non lascia certo ‘leggeri’ poichè è ricchissima di carboidrati, lieviti e sale. Pesare di più dopo una cena in pizzeria è dunque quasi inevitabile.
Ciò non significa che quando si è a dieta sia vietato mangiare fuori: l’importante è farlo una volta a settimana limitando con questa cadenza i pasti più calorici. Il giorno seguente, sarebbe salutare ammortizzare i ‘bagordi’ della sera precedente limitando le dosi e magari consumare a pranzo e a cena solo un secondo e un contorno a base di insalata o verdura.
E che dire della gonna che stringe, dei pantaloni che improvvisamente scoppiano? Molte donne quando questo succede si sentono ‘ingrassate’: ciò non è vero. Il gonfiore addominale, infatti, dipende non dal peso ma dall’effetto della fermentazione di alcuni cibi, ricchi di fibre. Si tratta di alimenti come cavoli, broccoli, cereali integrali sconsigliati se si è affetti da colon irritabile o si hanno difficoltà di digestione. Per capire l’andamento del peso è quindi necessario utilizzare una bilancia precisa. Per sceglierne una è possibile vedere queste recensioni di bilance pesapersona.

Donne ‘a pera’ e donne ‘a mela’
Dimagrire e tornare al peso forma aiuta anche a restituire le giuste proporzioni ai fianchi, alle spalle e ai glutei. Soprattutto nella donna “mediterranea” ( detta anche dal fisico ‘a pera’) è facile che sia proprio questa mancanza di armonia tra la parte inferiore e quella superiore il difetto più vistoso. Va precisato che cosce, fianchi e glutei in questo tipo di donna stentano a snellire con la sola dieta e che per questo l’ideale sarebbe abbinare dei trattamenti riducenti e drenanti localizzati come la mesoterapia per agire sui cuscinetti. In ogni caso però anche con la sola dieta la figura si assottiglia nella parte bassa e sembra più proporzionata.
Per quanto riguarda le donne “a mela” ovvero che presentano un tipo di sovrappeso che i medici definiscono “androide” perchè come gli uomini tendono ad accumulare adipe sul ventre, mentre le altre parti del corpo restano snelle.

Risulta essere questo un genere di sovrappeso più pericoloso in termini di rischi per la salute ma più facile da rimuovere: la donna ‘mela’ può con una dieta adeguata agevolmente rimuovere la ‘pancetta’ e il suo fisico ritornerà asciutto, adeguandosi alla parte inferiore del corpo, perchè fianchi e cosce sono in partenza, già slanciati.